[ contact ]

Cenni biografici su Giovanni Allevi

“Stiamo tornando nel Rinascimento italiano, dove l’artista deve essere un po’ filosofo, un po’ inventore, un po’ folle, deve uscire dalla torre d’avorio e avvicinarsi al sentire comune.” - G.A.

 

Giovanni AlleviIl M° Giovanni Allevi è uno dei maggiori compositori puri e incontaminati dell’attuale panorama internazionale. È compositore, direttore d’orchestra e pianista. Ha una laurea con Lode in Filosofia e due diplomi di Conservatorio, conseguiti con il massimo dei voti in Pianoforte e Composizione.


Diventa in breve tempo un fenomeno sociale, l’enfant terrible che ha lasciato annichilito il mondo accademico con il suo straordinario talento e carisma. Entra nell’immaginario collettivo delle nuove generazioni che affollano i suoi concerti. Le sue composizioni tratteggiano i canoni di una nuova “Musica Classica Contemporanea”, attraverso un linguaggio colto ed emozionale, che prende le distanze dall’esperienza dodecafonica e minimalista per affermare una nuova intensità ritmica e melodica europea fondata sulle forme della tradizione classica infuse dei suoni del presente.

Per il suo impegno intellettuale Allevi, oltre a sollevare l’entusiasmo del suo pubblico, ha ricevuto attestazioni di stima da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, di Papa Benedetto XVI, del Premio Nobel Mikhail Gorbaciov e di molti esponenti del mondo artistico e culturale. E’ stato insignito nel 2012 dell’Onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana. Numerose le tesi di laurea a lui dedicate nelle varie Università italiane che attestano il grande valore sociale e culturale della sua figura artistica. Recentissima l’esibizione davanti a Papa Francesco I° in Piazza San Pietro a Roma per le famiglie del mondo il 26 Ottobre 2013 (l'evento è stato trasmesso in diretta in Mondovisione), in cui ha suonato anche la sua versione arrangiata per pianoforte solo dell’Ave Maria di Bach/Gounot, contenuta nell’album di Natale “Christmas for you” (uscito il 19 Novembre 2013).

Tanti i concerti e le sue tournées internazionali; dalla Carnegie Hall di New York, alla Queen Elizabeth Hall di Londra, all'Arena di Verona, facendo tappa in ogni metropoli tra cui Parigi, Berlino, Los Angeles, Seoul, Tokyo. Già chiamato a rappresentare la musica italiana alle Olimpiadi 2008 dove ha diretto le proprie musiche e si è esibito con la China Philharmonic Orchestra alla Città Proibita di Pechino, al rientro dai Giochi della XXX Olimpiade di Londra 2012 registra il suo primo concerto per violino e orchestra “La danza della Strega”, inserito nel suo nuovo  album di composizioni sinfoniche “SUNRISE” uscito il 30 ottobre 2012 su etichetta Bizart/Sony Music, a cui è seguita una lunga tournée. A luglio 2013 viene scelto come unico ospite musicale all’evento internazionale di presentazione dell’Expo 2015 presso la Villa Reale di Monza, in cui si esibisce davanti al Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano, al Presidente del Consiglio dei Ministri Enrico Letta e ad alcuni membri della Commissione Europea.

La carriera artistica di Giovanni Allevi è costellata da successi di pubblico e discografici (con oltre 750.000 copie vendute dal 2005 a oggi). Dopo i due dischi di pianoforte solo “NO CONCEPT” (2005 - disco d’oro e disco di platino) con cui Giovanni Allevi si è fatto conoscere al grande pubblico e “JOY” (2006), tre volte disco di platino, Allevi ha pubblicato l’album registrato con orchestra sinfonica “EVOLUTION” (2008 - disco d’oro e disco di platino). A completare queste pubblicazioni il disco registrato dal vivo durante il tour 2007 “ALLEVILIVE” che celebra i dieci anni di carriera discografica e il dvd live “Joy tour 2007” registrato all’Arena Sferisterio di Macerata.

A settembre 2009 dal grande concerto all’Arena di Verona, di fronte ad un pubblico di oltre 14mila persone, con la All Stars Orchestra (un’orchestra di 90 elementi scelti tra i virtuosi dei più importanti ensemble musicali del mondo) esce il CD/DVD (divenuto anch’esso disco d’oro) “Allevi & All Stars Orchestra - Arena di Verona”. Il successivo album di pianoforte solo è “ALIEN”, registrato in Svizzera nel 2010, a cui è seguita una lunga tournée internazionale: l’“Alien World Tour”. Il 30 aprile 2012 è uscita la prima release discografica di Giovanni Allevi concepita per il mercato francese: “SECRET LOVE”. L’album, uscito per Sony Music France, è un best of delle sue più note composizioni per pianoforte solo, contenente 14 tracce in studio e 4 dal vivo.

Tra gli ultimi successi in ordine di tempo vale la pena di ricordare: la direzione delle proprie musiche eseguite dalla China Philharmonic Orchestra nel concerto alla Città Proibita di Pechino durante le Olimpiadi 2008, il debutto alla Carnegie Hall di New York ad apertura del tour americano, il concerto di pianoforte solo per il Teatro San Carlo in Piazza del Plebiscito a Napoli di fronte a 11mila persone e il concerto all’Arena di Verona in cui Giovanni Allevi ha diretto la propria musica per orchestra sinfonica alla guida della “All Stars Orchestra”, (un’orchestra di 90 elementi scelti tra i virtuosi dei più importanti ensemble musicali del mondo), di fronte ad un pubblico di oltre 12mila persone (da cui è tratto il CD/ DVD Allevi&All Stars Orchestra).

Giovanni AlleviA circa un anno dall’uscita dell’album sinfonico “SUNRISE” contenente il suo primo Concerto per Violino e Orchestra, il 19 novembre 2013 è uscito contemporaneamente in tutta Europa, Giappone e Australia “CHRISTMAS FOR YOU” (Bizart/Sony Music), album di Natale in cui il compositore Allevi ha selezionato e rielaborato al pianoforte le musiche che hanno segnato la tradizione natalizia dei diversi paesi europei e non solo. Tra i brani presenti anche l'Ave Maria di Bach/Gounod, nella versione presentata per la prima volta dal vivo da Allevi davanti a Sua Santità Papa Francesco in Piazza San Pietro, in occasione della Festa della Famiglia.

Allevi è anche scrittore di successo: per Rizzoli ha pubblicato “La musica in testa” (marzo 2008), divenuto best seller e vincitore del Premio Letterario “Elsa Morante” e il libro fotografico “In viaggio con la Strega” (novembre 2008). Una ulteriore conferma della solidità della sua formazione classica e statura culturale è il manifesto estetico “Classico ribelle” (Rizzoli, settembre 2011), intensa riflessione filosofica sul rapporto tra Arte e Vita in cui il pensiero filosofico esplicita l’estetica artistica volta ad attualizzare le forme della tradizione restandovi fedele, vivendo, al contempo, in maniera passionale e verace, la propria contemporaneità. Molti i premi e i riconoscimenti che gli sono stati conferiti, tra gli altri il Premio Colonna Sonora al Sundance Film Festival per il corto "Venceremos", il Premio “Stella D'oro al Valore Mozartiano”, il Premio Internazionale “Golden Opera Award - Oscar della Lirica”.

Alla 70a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia viene presentato in anteprima assoluta il corto di animazione dedicato alla figura del compositore, che viene realizzato in computer grafica dal regista Marco Pavone, cartoonist e vignettista diplomato all’Accademia Disney.

Nel dicembre 2013 diventa Ambasciatore dell’organizzazione umanitaria che opera per migliorare la vita dei bambini nel mondo Save The Children.

Il 27 gennaio 2014 il Concerto per Violino e Orchestra in Fa minore "La Danza della Strega" viene scelto come accompagnamento musicale del dvd "I CAMPIONI RICORDANO", il documentario che ripercorre la visita della Nazionale italiana di Calcio al campo di sterminio nazista di Auschwitz-Birkenau, pubblicato da Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport, in occasione della Giornata della Memoria per ricordare le vittime dell'Olocausto.

Il 2014 si apre anche con la notizia della certificazione del Disco di Platino per “Alien” e il compositore decide di festeggiare insieme ai fan riportando sui principali palchi dei teatri italiani (per proseguire poi in Giappone) un programma musicale di pianoforte solo che abbraccia la sua pluripremiata e ventennale attività compositiva. A marzo 2014 parte infatti il “Piano Solo Tour 2014” in cui Allevi esegue le melodie entrate ormai nell’immaginario musicale di tutto il suo pubblico.

 

DISCOGRAFIA

SPOTIFY